Vai direttamente ai contenuti

Benvenuto nel nostro negozio

EC for plants

CE per le piante

EC sta per Conducibilità Elettrica (mS/litro) e con ciò misuriamo la quantità di sali (utilizzabili e inutilizzabili) presenti nell'acqua.
Le piante che crescono e fioriscono rapidamente devono avere a disposizione sufficienti sostanze nutritive.
Per misurare il valore nutrizionale (in realtà i sali nutrizionali) si utilizza un misuratore EC. Il misuratore EC misura semplicemente la quantità di resistenza elettrica nell'acqua e questo spiega anche perché un terreno come il terreno deve essere bagnato se lo si misura.
Un misuratore EC misura la somma totale di tutti i sali.
Una EC di 0,1/100 L di una marca di prodotti nutritivi quindi non deve avere lo stesso valore nutrizionale di una EC di 0,1/100 L di un'altra marca.
Gli alimenti vegetali più economici contengono molti elementi come cloruro, cadmio e altri metalli pesanti. Anche il misuratore EC misura questi elementi.
I coltivatori che coltivano il raccolto in base al peso cercano anche di fare in modo che la pianta assorba il maggior numero possibile di sali nutritivi per un risultato finale più pesante. Questi sali nutritivi devono essere disponibili e assorbibili e preferibilmente bilanciati in modo tale da stimolarsi a vicenda per essere assorbiti.
Il modo migliore per misurarlo nei sistemi NFT è prelevare un po' d'acqua dal mezzo con una siringa e quindi misurarla.
Nei sistemi idroponici con un mezzo come ad esempio la lana di roccia, è meglio spingere il misuratore EC direttamente nella lana di roccia bagnata.
Per la terra o il cocco, è meglio mescolare leggermente i substrati con acqua demineralizzata in una tazza e misurare dopo l'ammollo. Non è possibile con l'acqua normale, perché conta anche l'EC dell'acqua.
L'acqua demi si può acquistare in ogni stazione di servizio come acqua per le batterie.

EC for plants

Quanta CE per le piante?

È difficile fornire valori (obiettivo) univoci per il numero di sali nutritivi in una soluzione.
L'EC dipende, tra le altre cose, dalle dimensioni della pianta, dalla quantità di acqua, dal numero di gocciolamenti, dall'illuminazione, dall'EC naturale dell'acqua del rubinetto, dalla temperatura, dall'umidità e dal tipo di pianta.
Tutto ciò determina la quantità di acqua e nutrimento di cui una pianta ha bisogno.
Anche le preferenze del coltivatore giocano un ruolo. Ci sono coltivatori che ottengono risultati eccellenti con una soluzione nutritiva "irresponsabilmente" forte e altri che riescono anche a ottenere un raccolto eccellente con una soluzione "debole".
In generale si può affermare che una soluzione nutritiva per piante giovani ha un valore EC compreso tra 1,0 e 1,3 mS e che questo può aumentare fino a 2,0 mS per piante adulte.
Se la CE "naturale" dell'acqua del rubinetto si discosta molto dalle medie utilizzate dalle varie marche di fertilizzanti (si presuppone una CE media compresa tra 0,5 e 0,6), allora questa differenza di CE deve essere corretta.

Un esempio:

Il coltivatore A misura un EC di 0,5 nella sua acqua di rubinetto.
Vuole raggiungere un EC di 1,8 e quindi aggiunge 1,3 EC di nutrienti.
Il coltivatore B ha un'acqua più dura e misura un EC di 0,8 nell'acqua del rubinetto. Se vuole creare anche un EC di 1,8, il coltivatore B aggiunge solo 1,0 EC di nutrienti. Si tratta di 0,3 EC in meno rispetto al suo collega coltivatore.
Per fornire la stessa quantità di nutrimento del coltivatore A, il coltivatore B deve produrre un EC di 2,1.
Si può anche supporre che l'EC nella lastra possa essere di mezzo punto più alta rispetto all'acqua gocciolante.
Il livello del valore EC è legato anche al numero di gocciolamenti.
Una soluzione nutritiva relativamente elevata, ad esempio con un EC di 2,7 distribuita su cinque gocce da 500 ml per pianta, causerà meno problemi nella lastra rispetto a una goccia da 150 ml con la stessa soluzione, sei volte al giorno per pianta.
In quest’ultimo caso, i sali nutritivi presenti nella soluzione evaporeranno, facendo aumentare enormemente la EC nella lastra. Coloro che preferiscono gocciolare più spesso dovrebbero utilizzare una soluzione nutritiva meno forte.
In tutti i casi, è necessario sapere cosa fa la soluzione nutritiva nel mezzo. Pertanto, a seconda del sistema, controllare il pH e l'EC dell'acqua di scarico o direttamente nel mezzo ogni 2 giorni.